Il pilota di ACI Team Italia Fabio Andolfi, navigato da Emanuele Inglesi, si è messo in evidenza nel pomeriggio vincendo tra le Wrc 2 tutte e tre le speciali in programma. Ora è terzo dopo aver perso per due forature cinque minuti questa mattina, dopo una gara che come previsto si è rivelata durissima.

 

Marmaris, 13 settembre 2019 – Fabio Andolfi dopo la prima tappa del Rally di Turchia, lunga ben 160,84 km cronometrati, è terzo tra le Wrc 2 e 15° assoluto, al volante della Skoda Fabia R5 di Motosport Italia gommata Pirelli. Nel suo quarto appuntamento stagionale nel mondiale Wrc 2, sugli sterrati del sud ovest della penisola anatolica, Andolfi che si è scatenato oggi pomeriggio vincendo tutte e tre le speciali in programma risalendo così al terzo posto, dopo due forature nelle prime due prove del mattino che gli erano costate cinque minuti. “Questo pomeriggio le cose hanno girato per il verso giusto – ha commentato il 26enne pilota ligure – dopo che al mattino avevamo avuto due forature. La prima a Icmeler e la seconda a Cetibili. Nel primo caso è stata colpa mia perché sono uscito troppo largo in una curva, nel secondo invece mi sono trovato una pietra in piena traiettoria. Entrambe le volte ci siamo fermati a sostituire la gomme, perdendo in totale cinque minuti. Non avendo mai corso prima qui ho così capito questa mattina la filosofia della gara, il feeling con la Fabia c’è e così ho fatto segnare buoni tempi nelle tre speciali pomeridiane recuperando minuti e posizioni. Ci sono tante pietre, bisogna usare molto la testa, i tempi sono venuti stando comunque attenti, la pioggia nelle ultime speciali non ci ha dato fastidio più di tanto. Domani sarà ancora dura, è tutta dura questa gara”.

 

LA GARA. L’edizione 2019 del Rally di Turchia prevede 17 prove speciali per un totale di 318,77 km cronometrati suddivisi in tre tappe. La seconda tappa di domani prevede in totale di 117,16 km cronometrati, si parte con l’insidiosa speciale di Yesilbelde lunga 32,83 km (quella che l’anno scorso fu fatale a Neuville) caratterizzata da continui cambi di ritmo, per proseguire con quelle di Datca (8,75 km) e Kizlan (17 km). Le prove si ripeteranno tutte e tre nel pomeriggio. Domenica poi la tappa finale prevede soli 38,77 km cronometrati, con quattro crono in programma vale a dire quelli di Gokce (12,65 km) e Cicekli (13,17 km) e due passaggi sul 7,14 km della prova di Marmaris che alle 13.18 locali (le 12,18 italiane) che ospiterà la power stage trasmessa in Italia in diretta sulla web tv DAZN.

 

Addetto Stampa

Marco Giordo

press@aciteamitalia.it

#ACITEAMITALIA #WRC #ANDOLFI #ACISPORT #MOTORSPORTITALIA

Aggiornamenti, news, classifiche e foto sul sito ufficiale www.aciteamitalia.it

Facebook, Twitter, Instagram – @aciteamitaliaofficial

 YOUTUBE – ACI SPORT TV