Prosegue il momento non favorevole per il portacolori veneto di ACI Sport, che nella Sprint Race ha perso prezioso tempo transitando in una via di fuga, per poi risalire fino al dodicesimo posto finale.

 

 

Le Castellet, 23 giugno 2019

 

Nella Sprint Race disputata dal FIA Formula 2 Championship sul circuito provenzale del Paul Ricard, sede del quinto atto stagionale della serie, il rookie francese del team BWT Arden Anthoine Hubert ha colto davanti al pubblico di casa il secondo successo nella categoria, ripetendo l’impresa compiuta sulle strade di Montecarlo.

Il pilota di Lione, campione in carica della GP3 Series, ha fatto tesoro della partenza dalla prima posizione in griglia, frutto dell’ottava piazza colta nella Feature Race disputata ieri. Hubert si è dimostrato molto freddo al via, riuscendo a prendere immediatamente la leadership della corsa, che è stata mantenuta fino alla fine.

Alle spalle del vincitore hanno chiuso due altri esordienti, Correa e Zhou, mentre il leader della graduatoria di campionato Nyck de Vries ha faticato nelle fasi finali della corsa e non ha conquistato punti e ha chiuso al decimo posto.

Non è stata ancora una volta una corsa fortunata per il portacolori di ACI Sport Luca Ghiotto, che per la quarta corsa consecutiva non riesce a conquistare punti.

Se nella manche disputata ieri è stato un problema a un sensore di una ruota, accostato ad una serie di guai di natura elettrica, a rallentarlo nel finale di gara, nella Sprint Race il pilota di Arzignano ha effettuato un lungo nelle vie di fuga nel corso del primo giro, che lo ha costretto a riprendere la corsa da fondo gruppo.

Ghiotto ha quindi dovuto impostare l’ennesima corsa di rimonta, chiusa in dodicesima posizione.

Anche le monoposto delle scuderie tricolori, Prema e Trident, non hanno centrato la zona punti.

L’occasione per i protagonisti italiani nel FIA Formula 2 Championship di riscattarsi ci sarà già il prossimo fine settimana, quando la seconda serie sarà di scena sulla scenica pista ubicata in Stiria di Spielberg.