Martedì 11 giugno 2019 –  Tutto pronto per la terza sfida stagionale per i protagonisti del Campionato Italiano Rally Junior. Dopo la terra di Cingoli, i talenti del Progetto Giovani a bordo delle Ford Fiesta R2T seguiti da Motorsport Italia affronteranno un altro step su fondo sterrato, nella stessa gara che vedrà correre i big del Mondiale Rally, del CIR, del CIRT. Punto di riferimento in Sardegna per i sette equipaggi del tricolore Junior, sarà il savonese Fabio Andolfi che, navigato da Simone Scattolin, correrà con i colori della Nazionale, a bordo della Skoda Fabia R5 nella sfida WRC2.

Guardando la classifica del CIR Junior, in Sardegna, ancora una volta, sarà lui il pilota da battere: Marco Pollara, capolista della classifica dello “Junior” con 30 punti, dopo i primi due round di Sanremo e Adriatico. Il pilota di Prizzi alla sua prima volta in Sardegna al fianco dell’esperto David Castiglioni, dovrà mantenere la concentrazione e cogliere i punti utili che lo mantengano in vetta.

Secondo assoluto a dieci distanze da Pollara, è Andrea Mazzocchi insieme alla navigatrice Silvia Gallotti. Il piacentino ha cominciato la stagione con un buon passo e all’Adriatico si è saputo mettere in luce anche sulla terra vincendo due prove e tenendo un passo sempre molto elevato che dovrà riproporre sugli sterrati sardi.

Alghero attende poi Mattia Vita, navigato da Massimiliano Bosi. Il toscano, a soli due punti da Mazzocchi, si mantiene terzo nella classifica di campionato, e vorrà tentare di raggiungere un risultato che lo soddisfi.

Chi sicuramente vorrà attaccare sarà Giuseppe Testa, in coppia con Massimo Bizzocchi, quarti assoluti (16 pt) nella classifica del tricolore Junior. Il driver molisano è l’unico dei piloti dello Junior ad aver partecipato al Mondiale Rally in Sardegna già con i colori di ACI team Italia nella edizione 2015 su Peugeot 208 R2.

Scorrendo la classifica si trova  Giorgio Bernardi, partito bene al Rallye Sanremo ma rallentato poi all’Adriatico. Il pilota saluzzese, insieme a Giulia Zanchetta al momento occupa la quinta posizione in campionato con 12 punti e in Sardegna come gli altri piloti ACI Team Italia dovrà partire con il giusto ritmo e non commettere facili errori.

A seguire sesto il campano Pasquale Pucella (6 pt), alle note Davide Geremia, anche lui soddisfatto della sua prestazione alla prima sulle strade bianche della serie tricolore cercherà di macinare altri chilometri ed esperienza anche al RIS.

In cerca di riscatto, ancora, sarà Luca Bottarelli. Il bresciano con Fabio Grimaldi alla sua destra, dovrà cercare di mantenere alto il morale e la concentrazione e portare fino in fondo un risultato che lo metta di nuovo in campo tra gli altri Junior.

Dunque, per tutti, il Rally Italia Sardegna sarà un round importante ma anche una straordinaria con 19 prove speciali da affrontare e 310,52 km cronometrati. La competizione prenderà il via giovedì 13 giugno alle 16.00, seguita dalla prova speciale spettacolo “Ittiri Arena Show”, prevista per le ore 17. L’indomani, venerdì 14, giornata intensa per tutti con la disputa di otto speciali, “Tula”, “Castelsardo”, “Tergu-Osilo” e “Monte Baranta”, ognuna da ripetere per due. Sabato sarà la volta delle prove di “Coiluna-Loelle” “Monti di Alà” e l’attesa “Monte Lerno”, da disputare due volte. Domenica 16 giugno, il gran finale dove si correranno due volte le prove di “Cala Flumini” “Sassari-Argentiera”, la power stage in diretta televisiva.

Calendario CIR Junior 2019: Rallye Sanremo 11/4-13/04; Rally Adriatico 03/04-05/05; Rally Italia Sardegna 13/06-16/06; Rally di Roma Capitale 19/07-21/07; Rally del Friuli Venezia Giulia 30/08-31/08; Tuscan Rewind 22/11-24/11.